1959: Venturi campione italiano nella 500. Per Liberati esperienza amara nelle 250

Remo Venturi e la MV 500



Il 7 maggio 1959 lo spoletino Remo Venturi, con la MV, diventò campione italiano di motociclismo nella classe 500. Il titolo fu assegnato sul circuito di Monza dove si disputò la terza ed ultima prova del campionato tricolore. Venturi aveva già vinto le altre due gare di campionato a Modena e Cesenativo e sul circuito lombardo si presentò col titolo già praticamente in tasca, considerata l'affidabilità della MV.
Oltre a Venturi risultarono campioni italiani di motociclismo 1959 Carlo Ubbiali (MV) nella classe 125 e Tarquinio Provini (MV) nella 250.
Un pieno per la casa di Cascina Costa, anche perché lo squadrone Morini, che nella 250 puntava a risultati di indubbio valore e a contrarla, dovette rinunciare a Libero Liberati, che, s'era infortunato dieci giorni prima a Cesenatico alla mano sinistra e al ginocchio destro. Era rimasto quindi il solo Mendogni, tra i piloti di maggior classe, a contendere il titolo alla MV, il quale, comunque, guidava la classifica del campionato prima del via dell'ultima prova. Mendogni, deciso a imporsi, in partenza scattò in testa, ma già nel corso del primo giro fu superato dalle MV di Ubbiali e Provini. Al terzo giro, poi, il portacolori della Morini fu costretto al ritiro per noie meccaniche. Provini, balzato al comando della corsa, transitava per primo sul traguardo e si aggiudicava il titolo.
Nella 500 non ci fu storia: le MV ribadirono la loro superiorità conquistando l'intero podio con Brambilla, primo davanti a Venturi che, sicuro di aggiudicarsi il titolo, lasciò la vittoria al compagno di marca con cui si presentò praticamente appaiato sul traguardo. Terzo fu Cantoni, quarto Guglielminetti con una Norton.
Nella classe 125, che si corse subito dopo la 250, l'ordine di arrivo vide primo Ubbiali, secondo Provini e terzo Vezzalini. Manco a dirlo tutti su MV.
Liberati
Per Liberati non fu un campionato fortunato: pilota ufficiale della Morini 250 , s'era classificato quinto alla gara di Modena, mentre nella seconda, a Cesenatico era caduto. 

Le classifiche della gara di Monza

Classe 125: 1. Ubbiali (MV) 16 giri in 36'26”3 media km. 151,488; 2. Provini (MV) a 2/10; 3) Vezzalni (MV) a 1'23”; 4 Capocci (Ducati) a un giro. 
Classe 250:1. Provini (MV) 18 giri in 37'10”5 media km. 167,047; 2. Zubani (Morini) a 24”1; 3. Tassinari (Morini) a un giro; 4. Mandolini (Guzzi) a 2 giri. 
Classe 500: 1. Brambilla (MV) 20 giri in 39'40”3 mediaa km 173,927; 2. Venturi (MV) a 1/10; 3. Cantoni (MV) a 50”3; 4. Guglielminetti (Norton) a 1 giro.

Commenti