28 luglio 2018

Trenta milioni dalla Regione per il lavoro


PERUGIA - Per fronteggiare le criticità del mercato del lavoro umbro, aumentare l’accusabilità e contribuire alla crescita del sistema e delle competenze delle forze lavoro dell’Umbria, la Regione avvia un intervento stanziando 30 milioni di euro (per l’esattezza 32 mlioni e 150 mila) varando il Programma Lavoro “Umbria ativa” 2018. Un piano illustrato dal vice presidente della Giunta regionale ed assessore al lavoro e allo sviluppo economico Fabio Paparelli (nella foto).
“Si tratta di un programma dinamico – ha sottolineato Paparelli -  che ha l’obiettivo di costruire lavoro stabile in Umbria”. Cinque le misure previste indirizzate a giovani di meno di 30 anni;  a over trenta; a diplomati e laureati, alle imprese e al reimpiego.

Nessun commento:

Posta un commento

Provincia di Terni: dieci ponti oggetto di verifiche in atto da tempo, ma tutti sicuri

TERNI – Sono dieci i ponti della rete stradale di competenza della Provincia di Terni su cui sono in corso da tempo lavori di verifica del...