07 aprile 2018

Strisce pedonali? Solo un ricordo. Il sindacato pensionati chiede interventi

In Abbey Road a Londra le strisce pedonali più famose del mondo
Da una parte camminare fa bene, ma dall’altra probilmente no. Perché a camminare nel centro di Terni si corrono pericoli: dove sono, infatti, le strisce pedonali? Per chi è molto giovane va ricordato che le strisce pedonali sono appunto delle strisce bianche dipinte sull’asfalto per segnalare ai pedoni che è lì
che si traversa la strada, e agli automobilisti che bisogna fermarsi e dare la precedenza a chi va a piedi. Sembra impossibile, ma c’erano anche a Terni. Anni di incuria ne hanno determinato la scomparsa. 
Ma ci sono anche altri guai per chi si sposta a piedi: marciapiedi disconnessi, auto in sosta fin dentro le vetrine dei negozi e, alla fine, biciclette che sfrecciano. E così il sindacati pensionati della Cgil (Spi) promuove una campagna di sensibilizzazione per la sicurezza degli utenti deboli della strada: “Siamo tutti pedoni”. 
“Lo Spi Cgil di Terni ha raccolto negli ultimi tempi le rimostranze di tante persone anziane che hanno continue difficoltà nello spostarsi a piedi - afferma Luigino Mengaroni, segretario generale Spi Cgil Terni -  Al centro del nostro progetto questo progetto c'è il tema della “strada” come spazio condiviso in cui ciascun utente (automobilista, ciclista, pedone ecc.) deve innanzitutto rispettare le regole e gli altri. Per questo – conclude – chiediamo a chi gestisce la città di intervenire immediatamente ponendo fine alla situazione pericolosa di attraversamenti pedonali davvero difficilmente individuabili”.

Nessun commento:

Posta un commento

Coldiretti Umbia: Berioli presidente dell'Associazione Pensionati

“L’anima vera del mondo agricolo, sta nei profondi valori che esso riesce a trasmettere”: queste le prime parole di Roberto Berioli di Mag...

Post più popolari di sempre