16 aprile 2018

Leu: una sinistra da ricostruire con o senza il Pd


Gli aderenti ternani a Liberi e Uguali hanno deciso, ma sarebbe stata una sorpresa una scelta diversa, di presentare una propria lista di candidati alle elezioni comunali ternane. Apertura massima alla possibilità di accordi ed alleanze, ma se necessario Leu si dichiara pronta a candidare a sindaco un suo rappresentante.
Per questo motivo Leu sprona ad aprire una nuova fase della sinistra ternana,  dichiarando il proprio favore per un’alleanza con “tutte le forze vive del progressismo, del lavoro, dell’associazionismo” ponendo alla base di tutto  un’idea condivisa della città, delle sue priorità e del suo futuro. E il Pd? Perché il Pd possa partecipare ad un'operazione così ambiziosa come quella di ricostituire dalle basi una nuova sinistra, secondo Leu è necessario che il Pd diventi un partito diverso rispetto al passato recente, ponendo la pregiudiziale di “una radicale discontinuità con i contenuti e i metodi che hanno caratterizzato in questi ultimi anni il centrosinistra a guida PD, segnati dalla autoreferenzialità e troppo spesso dalla rispondenza a ristretti gruppi di potere”.

Nessun commento:

Posta un commento

A-SOCIAL/ Ferragosto, il solleone nonostante le piogge

Le acciaierie di Terni in un dipinto di Piero Gauli Sorprendente il fatto: non tanto che il consigliere regionale M5S, Andrea Libera...