17 agosto 2018

Dalla Regione Umbria centomila euro per gli oratori

PERUGIA, 17 ago - La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla salute, alla coesione sociale e al welfare, Luca Barberini, ha stanziato 100 mila euro per l’anno 2018 a favore degli oratori parrocchiali, riconoscendone la funzione sociale, educativa e formativa.  Si tratta di un intervento, previsto dall’articolo 280 della legge regionale 11/2015, che rinnova lo schema di convenzione tra Regione Umbria, Conferenza Episcopale Umbra (Ceu) e Anci Umbria, destinando 75 mila euro direttamente alla Ceu e 25 mila ai Comuni capofila delle Zone sociali per finanziare progetti presentati dalle parrocchie e rivolti a minori, adolescenti e giovani.

Nocera e Gualdo: dal 20 agosto il festival di San Biagio

PERUGIA, 17 ago - Sei concerti, due dei quali realizzati in collaborazione con il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia, e quattro suggestive location, il Monastero di San Biagio e la Pinacoteca Comunale di San Francesco a Nocera Umbra e il Teatro Talia e la Taverna di San Benedetto a Gualdo Tadino: sono questi i numeri della 12esima edizione del Festival di San Biagio, la manifestazione di musica classica che si svolgerà dal 20 al 27 agosto a Nocera Umbra e  Gualdo Tadino.

16 agosto 2018

A-SOCIAL/ Ferragosto, il solleone nonostante le piogge

Le acciaierie di Terni in un dipinto di Piero Gauli


Sorprendente il fatto: non tanto che il consigliere regionale M5S, Andrea Liberati, proponga che le acciaierie di Terni traslochino a Nera Montoro, quando che ci sia chi, in pieno solleone, gki risponde pure.
Seconda sorpresa: la Rai dimentica l’anniversario del primo bombardamento su Terni che alla fine ne ha subìti più di cento e dedica ampio spazio, invece, al gemellaggio tra Amelia e una cittadina tedesca. Le scelte sono scelte, condivisibili o no (come questa), giuste o sbagliate (come questa) ma è impossibile che il redattore del Tg Umbria si giustifichi dicendo che lui non lo sapeva perché viene dalle Marche. Manco una guardata alla storia della Regione in cui si va a lavorare? 
Colpa dei suoi sottoposti che nonglielo hanno detto? O del Comune di Terni che non lo ha sollecitato? Boh, va a capire. Lui comunque ha detto che Terni e circondario hanno almeno due servizi al giorno e che a suo giudizio Terni, Spoleto, Todi, Città di Castello, Orvieto, Acqualoreto e Rotecastello sono la stessa identica cosa. Vi pare a voi - ha aggiunto in sostanza rispondendo a chi da Terni contestava un uso così disinvolto dell’informazione pubblica regionale - che io vengo dalle Marche per prendermela con Terni? Siete voi ad essere malati di vittimismo.
Ha ragione lui sono i ternani ad aver una colpa grossa: retrogradi che ancora si lasciano influenzare da quel vecchio detto popolare sui marchigiani e le porte.
G.Sch.

Periferie e rifiuti: intervento tempestivo di Comune e Asm a S.Giovanni

L'isola ecologica del quartiere San Giovanni dopo l'intervento di Comune e Asm
Il giorno di Ferragosto il sindaco di Terni Leonardo Latini, anche attraverso delle foto, fa notare come sia stata ripulita  una isola ecologica al quartiere San Giovanni.
"Insieme all'assessore all'ambiente Benedetta Salvati  - scrive il sindaco - ci siamo confrontati con #Asm per un intervento più sistematico e accurato del quartiere San Giovanni a #Terni.
 L'intenzione, anche per altre zone della città, é quella di realizzare isole ecologiche personalizzate e architettonicamente ben progettate. Intanto nella giornata di oggi, 15 agosto - scrive il sindaco -  è stata riservata particolare attenzione per la pulizia delle zone: Campacci, #Piediluco, Sant'Erasmo, #Carsulae, Cascata delle Marmore, #Miranda e #Papigno.
(da Terninrete)


L'isola ecologica prima dell'intervento


13 agosto 2018

Terni, i fiori di piazza Europa e quelli delle periferie


Che bella adesso la città con tutti quei fiori (fiori?) in piazza Europa! Terni comincia a cambiare e non ti dico i peana perché quelli di prima i fiori sembra che non ce li abbiano mai messi. Ma quel che va detto, va detto: in piazza Europa che la svolta c’è stata è sotto gli occhi di tutti e non è un caso che ci sia chi sguazza in un brodo di giuggiole., perché questo è solo l’inizio.
E siccome a ciascuno il suo anche al quartiere San Giovanni, quella periferia che presto (specie dopo il taglio dei fondi per le periferie) sarà bella come il centro, hanno i loro fiori: quelli che si vedono nella foto, scattata stesso giorno stessa ora (diciamo 10 minuti di differenza).
Anche a San Giovanni sono contenti. Eeeh, se sono contenti!
Ad evitare confusione, nella foto, a sinistra i “fiori” del quartiere San Giovanni, a destra quelli a colori allegri e sgargianti di piazza Europa.

Dalla Regione Umbria centomila euro per gli oratori

PERUGIA, 17 ago - La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla salute, alla coesione sociale e al welfare, Luca Barber...